Avv. Camilla Cozzi

F miglia e matrimonioAvvocato cassazionista, si occupa prevalentemente del diritto di famiglia e delle persone e del diritto tributario.
Ha una specifica formazione in diritto collaborativo e, per questo motivo, privilegia un metodo che regolamenta i conflitti di coppia e familiari in maniera alternativa. È membro dell’Associazione Italiana Avvocati della Famiglia e delle Persone (AIAF) e dell’Associazione Italiana Avvocati di Diritto Collaborativo (AIADC). Da molti anni è consulente legale della Società Periplo snc (studio di progettazione, consulenza e ricerca educativa di Milano), con cui spesso collabora anche in qualità di docente esperta di diritto all’interno di percorsi di formazione. È coinvolta nel progetto di uno sportello dedicato alla famiglia e ai minori.
E’ consulente legale dell’Associaciazione Genitori A.GE Milano Sud.
Partecipa a incontri e convegni.
Tra gli ultimi eventi:

  • “Adolescenza che paura…l’affrontiamo insieme?!”.L’incontro organizzato da Associazione Genitori A.Ge Milano Sud con il patrocinio del Municipio 5 di Milano si è svolto l’08 maggio 2019 presso la Sala Consiliare del Municipio 5.
  • Legge 170/2010 e inclusione scolastica: stato dell’arte e possibili scenari”. L’incontro, organizzato da Associazione Genitori A.Ge Milano Sud con il patrocinio del Municipio 5 di Milano e dell’Associazione Professioni Pedagogiche si è svolto il 02 aprile 2019 presso la Sala Consiliare Municipio 5.
  • “Guerra e pace” famiglia e scuola di fronte ai DSA. Una serata dedicata all’analisi della gestione delle pratiche didattiche previste dalla normativa per i bambini e i ragazzi con DSA. Il 3 dicembre 2018 presso lo spazio Periplo, con la dott.ssa Silvia Negri e con la dott.ssa Isabella Viganò.
  • Matrigne, patrigni, famiglie allargate. Parliamone, 20 novembre 2018 presso lo spazio Ginkgo con la dott.ssa Elisabetta Cattaneo e la dott.ssa Gisella Bassanini
  • Come e perché separarsi e divorziare 16 marzo 2015, la serata si è svolta presso la Sala Meili di Via Palestro 2 a Milano.
  • Il ruolo dell’amante nella storia e nel diritto vigente 26 maggio 2014, la serata, organizzata dalla Società Svizzera, si è svolta presso la Sala Meili di Via Palestro 2 a Milano.
  • Dai voce al tuo silenzio 29 giugno 2013, 7° congresso della onlus Centro di Aiuto Psicologico: Dai voce al tuo silenzio. Prevenzione e cura della violenza in tutte le sue forme: dai pregiudizi agli abusi.
  • Bimbi prematuri: un aiuto a mamme e papà 10 aprile 2013, l’avvocato Cozzi, insieme alla psicologa e psicoterapeuta Marina Zanotta, ha organizzato presso Bhu-m Milano Mamme un incontro sulle nascite premature, per far conoscere ai genitori i risvolti psicologici e i diritti. Un modo per prevenire ma anche un momento di confronto per i neo-genitori che vivono l’ospedalizzazione del loro bimbo prematuro.
  • Happy Un-Conventional Family 26 settembre 2012, incontro sul tema della separazione e della multiformità dei nuovi nuclei familiari.
  • Coniugi separati, genitori uniti  29 febbraio 2012, serata dedicata al tema della genitorialità nelle separazioni, presso la società Periplo
  • Alunni con disturbi specifici di apprendimento Cosa dice la legge, quali sono le responsabilità degli adulti (dalla Legge 170/2010 al Decreto Ministeriale 12 Luglio 2011) 26 ottobre, 2 e 9 novembre 2011, percorso per insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado, insegnanti specializzati per il sostegno, dirigenti scolastici, educatori scolastici, volontari e altri specialisti che lavorano con bambini e ragazzi con DSA.
  • Open Day PLAS 1° ottobre 2011, una giornata dedicata a genitori, insegnanti, educatori, operatori dei servizi socio-sanitari ed educativi con momenti di confronto sulle difficoltà e i disturbi specifici di apprendimento. L’avvocato Cozzi, consulente di PLAS, era presente con un Punto informativo sul tema: dalla legge 170/2010 al decreto attuativo 5669.
  • Coniugi separati, genitori uniti 21 settembre 2011, incontro dedicato al tema della separazione e delle difficoltà di relazione che possono insorgere tra madre e padre, tra genitori e figli, tra scuola e famiglia. Moderatrice della serata, la dottoressa Annarita Briganti, giornalista collaboratrice di Repubblica, esperta di libri, maternità e temi bioetici.
  • nel 2011 ha preparato e condotto un percorso per insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado, insegnanti specializzati per il sostegno, dirigenti scolastici, educatori scolastici, volontari e altri specialisti che lavorano con bambini e ragazzi con DSA (Disturbi specifici dell’apprendimento) dal titolo “Cosa dice la legge, quali sono le responsabilità degli adulti (dalla Legge 170/2010 al Decreto Ministeriale 12 Luglio 2011)”;
  • nel 2009 ha realizzato e condotto in qualità di docente un corso di formazione per studenti di scuola superiore nell’ambito del progetto “learning week” dal titolo “Cos’è la democrazia? Una settimana per provare e capire”;
  • nel 2008 ha partecipato al convegno “Scuola e territorio” presso la Cooperativa “La Strada”, nell’ambito del progetto “Arcipelago Mazzini”, dove ha condotto un workshop con insegnanti e educatori sul tema dell’abuso e maltrattamento di minori;
  • nel 2007 ha gestito un programma formativo sulla responsabilità giuridica di insegnanti e dirigenti in caso di abuso e maltrattamento di minori presso la Società Periplo snc;
  • nel periodo 2003-2004 ha preso parte in qualità di relatore esperto al progetto “Mimì fiore di cactus” di Regione Lombardia, partecipando alla preparazione e alla realizzazione di un corso sulla prevenzione dell’abuso e del maltrattamento sui minori, rivolto agli insegnanti e ai dirigenti scolastici.

Appartiene all’Associazione Imprenditori Milano Nord.

Collabora regolarmente in qualità di esperto con varie testate giornalistiche; cura una rubrica su VERO e, in passato, su Vera Style.

E’ membro dell’associazione “Il Trust in Italia”. Si occupa di strutturare Trust per la famiglia per esempio tra genitori e figli, nonni e nipoti, coniugi che si separano e divorziano e Trust per le famiglie in cui ci sono membri con disabilità, per garantire che “dopo di loro”, il familiare fragile sia tutelato fino alla fine dei suoi giorni.



Passo dopo passo l’educazione è la nostra strada!