L’assegno per i figli non è in discussione

Vero n° 52 La rinnovata interpretazione del maggio 2017 sul mantenimento del coniuge è relativa solo al marito o alla moglie e non riguarda in nessun modo i minori, che devono essere mantenuti da entrambi i genitori

Una separazione altamente conflittuale

Vero n° 35 Se i coniugi non trovano un accordo e litigano, i figli possono essere affidati al Comune. Continueranno a vivere a casa con un genitore, ma mamma e papà non potranno prendere decisioni che li riguardano.

Separazione e casa quando non si hanno figli

Vero n° 27 In questa situazione non è il giudice della separazione a pronunciarsi sull’abitazione coniugale, di solito attribuita a chi tiene i minori, ma verrà invece trattata secondo le normali regole sulla comunione dei beni

Casa coniugale: quando se ne perde il diritto

Vero n° 23 In regime di separazione, la ex moglie di Antonio ha cominciato una convivenza con un nuovo partner nell’appartamento che era stato assegnato a lei e ai figli. Questo le fa perdere il godimento del bene

Se la ex guadagna può perdere l’assegno?

Vero n° 13 Anche se non ha un impiego stabile e ufficiale, l’ex marito sa che lei lavora presso un’estetista e chiede di non versare più, o almeno di diminuire, il mantenimento. Ecco quando ciò è possibile.

Testamento olografo: si deve scrivere a mano

Vero n° 5 Non può essere redatto al computer, ma di proprio pugno, con data e firma. Altrimenti non è valido. Inoltre è molto importante conservarlo in un luogo sicuro o depositarlo da un notaio.

Separazione per colpa e addebito: chiariamoci

Vero n° 35 La prima non esiste più, venne abrogata con la legge sul divorzio. Il secondo avviene nel caso in cui uno dei due coniugi ha determinato con i suoi comportamenti l’insostenibilità della relazione.

Salvare la casa dai creditori della moglie

Vero n° 23 Poiché l’abitazione è intestata al 50% tra i coniugi, quello che non ha debiti potrebbe acquisire dal Tribunale fallimentare la metà dell’altro partner. In questo modo potrebbe tutelare il bene immobiliare.

Adozione del figlio del coniuge, cosa prevede la legge

Nostro figlioAvv. Camilla Cozzi Pensate a un bambino e ai suoi genitori biologici. Uno dei due viene a mancare, oppure sposa un’altra persona e l’altro genitore biologico è latitante: si occupa poco del bambino, perché non può o non vuole. Il piccolo viene allora allevato dalla nuova coppia, ma il nuovo partner non ha alcun …

Contratti di locazione transitori: vanno giustificati

Vero n. 19 L’agenzia immobiliare o il locatore, per affittare il loro immobile per periodi brevi o medi (dal mese all’anno, rinnovabile) hanno bisogno di una documentazione da allegare, che provi l’effettiva condizione di transitorietà.

Eredità: impossibile escludere il coniuge

Vero n° 15 Il nostro ordinamento non permette di privare il marito o la moglie dei beni di chi muore. In caso di testamento si può far sì che chi resta riceva solo la parte fissata per legge. Quindi è bene “sistemare” le cose per tempo.

Eredità: la quota legittima è sempre dovuta

Vero n° 11 Fare testamento è importante se si vuole destinare i propri beni a qualcuno in particolare. Tutto ciò fermo restando che una parte andrà comunque ai parenti che ne hanno diritto, così come stabilito dalla legge.

Quando un padre può disconoscere il figlio

VERO n° 6 La legge fissa dei tempi (entro i 5 anni d’età del bambino) e chiede di dimostrare scientificamente la situazione. Però è possibile farlo, così come è possibile chiedere il risarcimento del danno patrimoniale.

Patti prematrimoniali: in Italia non ci sono

VERO n° 4 Gli accordi tra futuri coniugi si possono fare, ma nel nostro ordinamento non sono previsti dalla legge e non hanno valore. Anche se una pronuncia della Corte di Cassazione, in un caso, li ha fatti valere.

Onoranze funebri, quanto pagano gli eredi?

VERO n° 50 Le spese per i funerali del padre defunto toccano ai figli in misura proporzionale a quanto spetta loro in eredità. Mentre lo stipendio arretrato della badante entra nella massa del “debito ereditario”.

Sì, i figli ereditano (anche) i debiti

VERO n° 46 Parliamo di quelli nei confronti del fisco: gli eredi, anche se dovranno pagare tutto quanto “lasciato indietro” dal papà, non avranno l’onere delle sanzioni tributarie.

I diritti abitativi dopo la separazione

VERO n° 44 La casa acquistabile all’asta è di proprietà di una coppia legalmente separata e l’appartamento è assegnato alla madre con i figli. A lei deve restare in uso fino alla maggiore età dei ragazzi.

Divorzio facile, breve… ma non diretto

Dirigente Avv. Camilla Cozzi Da poco in vigore la nuova legge che porta i tempi della separazione da tre anni a sei mesi se consensuale, oppure a un anno se giudiziale. Indipendentemente dalla presenza o meno dei figli. Vediamo tutte le novità. [leggi l’articolo]

L’interesse del minore è prioritario

VERO n° 33 Anche in caso di separazione per infedeltà di uno dei coniugi, il giudice propende per l’affidamento congiunto e per il prosieguo dei buoni rapporti con entrambi i genitori. Avv. Camilla Cozzi

Come devolvere i propri beni alla Chiesa

VERO n° 29 Chi muore senza lasciare eredi può devolvere l’intero patrimonio a un Ente di beneficenza. Occorre però affidare le ultime volontà a un testamento scritto. Avv. Camilla Cozzi

Tutti i vantaggi del fondo patrimoniale

VERO n° 23 Non è un’alternativa alla separazione dei beni tra coniugi, ma rappresenta un modo per vincolare beni “importanti” della famiglia, ad esempio l’abitazione. Avv. Camilla Cozzi

Anche gli anziani hanno precisi diritti

VERO n° 25 È uno dei paradossi della nostra società: si vive sempre più a lungo, ma si discriminano le persone non più giovani. A tutelarle ci pensa la Costituzione! Avv. Camilla Cozzi

Il divorzio breve è legge: ecco cosa cambia

Milano per i bambini Avv. Camilla Cozzi Dopo la riforma della legge sul divorzio del 1987, il Parlamento italiano il 22 aprile 2015 ha approvato in via definitiva la legge sul divorzio breve. Due le novità introdotte: Prima di tutto un termine più breve per poter richiedere il divorzio. Fino a questo momento, infatti, i …

Quando la coppia scoppia

Dirigente Avv. Camilla Cozzi Dalla separazione al divorzio, un vademecum sulle modalità e la tempistica previste dalla legge italiana.

Nozze gay?

Dirigente Avv. Camilla Cozzi Dalle sentenze della Corte Costituzionale il riconoscimento della rilevanza sociale delle unioni omosessuali. Ma tra l’Italia e l’estero c’è ancora molta strada da fare.

Diritto: disturbi specifici dell’apprendimento e sostegno a scuola

Mamme acrobate Avv. Camilla Cozzi Buongiorno avvocato, ho un figlio dislessico che a settembre andrà in terza elementare. Vorrei capire meglio quali aiuti o sostegni sono previsti per situazioni come la nostra. Grazie Serena I disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)  sono disturbi  che interessano alcune abilità scolastiche specifiche. In base all’area che vanno ad interessare i Disturbi Specifici …

L’Italia “pronta” per gli accordi prematrimoniali. Il dibattito

Affari italiani Avv. Camilla Cozzi Cosa sono gli accordi prematrimoniali? Gli accordi cosiddetti prematrimoniali sono accordi che due persone stipulano prima di sposarsi per salvaguardare i propri averi in caso di separazione e divorzio. Questi accordi, denominati prenuptial agreements, sono molto diffusi nei paesi di Common Law (ad esempio Usa e Australia). Perché non se …

Bambini prematuri: tuteliamoli

Mamme acrobate Avv. Camilla Cozzi Il 17 novembre 2012 è stata celebrata la IV giornata mondiale del neonato prematuro. Ogni anno, nel mondo, sono oltre 13 milioni ineonati prematuri, ossia bambini che nascono prima della trentasettesima settimana di gestazione; in Italia sono circa quarantamila (il 7% dei nati vivi) e secondo la società italiana di neonatologia …

Figli e cambio di cognome

Mamme acrobate Avv. Camilla Cozzi Buongiorno, sono mamma di due bellissimi bambini in cerca di un’informazione… Insieme al mio compagno di vita, nonché padre dei miei figli abbiamo deciso di dare ai bambini il mio cognome. Questo é stato possibile, perché il mio compagno li ha riconosciuti solo qualche settimana dopo il parto. Finora la …

Maternità: congedo di 5 mesi alle mamme adottive con contratto a progetto

Mamme acrobate Avv. Camilla Cozzi Recentemente la Corte Costituzionale si è espressa sul periodo di maternità spettante a una mamma adottiva lavoratrice a progetto. L’avvocato Camilla Cozzi, socia fondatrice dello Studio Legale Associato Ciriello-Cozzi di Milano che si occupa prevalentemente di diritto della famiglia e delle persone, ci spiega la sentenza. La Corte Costituzionale con sentenza …

Adozione e malattia

Mamme acrobate Avv. Camilla Cozzi Si può diventare genitori adottivi se nella coppia uno dei partner è affetto da una grave malattia invalidante? E’ questa la domanda che ci è stata rivolta attraverso la email mammeacrobate da una nostra amica. L’abbiamo chiesto all’Avvocato Camilla Cozzi, socia fondatrice dello Studio Legale Associato Ciriello-Cozzi di Milano che si occupa …

Figli naturali e legittimi hanno ora gli stessi diritti. Legge approvata

Mamme Acrobate Avv. Camilla Cozzi Il 27 novembre 2012 la Camera ha approvato il testo di legge che equipara i figli naturali ai figli legittimi. Il testo è dunque diventato legge e rappresenta un’importante novità nel panorama legislativo del diritto di famiglia. In base alle nuove norme sparirà quindi dal Codice Civile la distinzione tra figli legittimi …

Figli, l’avvocato ad Affari: “Ora si pensi alla questione dell’eredità e della successione. E si istituisca il Tribunale della Famiglia”

Affari italiani Avv. Camilla Cozzi “Questa legge è un segno di grande civiltà giuridica. La aspettavamo almeno dal 1975, quando c’era stata, ma non era stata colta, la possibilità di inserire l’equiparazione nella riforma del diritto di famiglia. Nel corso degli anni le diverse sentenze dei giudici avevano cercato di correre ai ripari, ma mancava …

I figli sono tutti uguali?

Bambinopoli Avv. Camilla Cozzi Ai sensi della legge, ancora oggi, esistono delle distinzioni tra figli legittimi e figli naturali per cui a questi ultimi vengono negati alcuni diritti riconosciuti ai primi. La Camera il 30 giugno 2011 ha approvato il testo di legge che elimina ogni distinzione tra figli naturali e figli legittimi. Il Senato …

La Cassazione/ Se gli ex non si parlano, no all’affido condiviso della figlia

Affari Italiani Avv. Camilla Cozzi La forte conflittualità tra due genitori separati, che non stabiliscono tra loro alcun dialogo, può portare al venir meno dell’affidamento condiviso della figlia nata dal matrimonio. La prima sezione civile della Cassazione ha per questo confermato le decisioni del Tribunale prima e della Corte d’Appello di Roma poi, con cui …

I nonni e i loro diritti

In caso di separazione dei genitori, la legge stabilisce che il bambino abbia il diritto di continuare a mantenere rapporti con le famiglie dell’uno e dell’altro genitore a prescindere dalla loro specifica situazione. Bambinopoli, 19 gennaio 2012 Avv. Camilla Cozzi Solo con l’introduzione della Legge 54 del 2006, che riguarda l’affido condiviso dei figli ai …

Affido condiviso: parola al legale

L’affido condiviso. Un problema che interessa a molte coppie giunte alla fine della loro relazione, a una separazione o al divorzio. Ce ne parla la dottoressa Camilla Cozzi. Bambinopoli, 1 dicembre 2011 Avv. Camilla Cozzi Quando due coniugi si separano, cessano di essere una coppia ma non cessano di essere genitori. La Legge 54/2006 ha …

Assistenza/Battaglia degli alimenti, sempre più figli contro i genitori

Affari Italiani, 28 novembre 2011 Avv. Camilla Cozzi I figli devono, per legge, versare gli alimenti, cioè il necessario per vivere (mangiare, vestirsi, curarsi…) ai genitori in difficoltà. Anche se hanno subito torti da mamma e papà o i genitori hanno provocato volontariamente il proprio stato di bisogno.

Il cognome della mamma

Al momento della nascita, è possibile decidere liberamente quale cognome dare al neonato? Mamme e papà, da questo punto di vista, sono uguali di fronte alla legge? Ce ne parla l’avvocato Camilla Cozzi. Bambinopoli, 27 ottobre 2011 Avv. Camilla Cozzi Forse non tutti sanno che… in Italia il cognome viene assegnato al momento della dichiarazione …

Il figlio può decidere con chi stare?

VERO n° 27 Il giudice, a sua discrezione, può ascoltare il minore per valutare la sua capacità di esprimersi in autonomia senza subire condizionamenti da parte dei genitori Avv. Camilla Cozzi