Separazione e casa quando non si hanno figli

Vero n° 27 In questa situazione non è il giudice della separazione a pronunciarsi sull’abitazione coniugale, di solito attribuita a chi tiene i minori, ma verrà invece trattata secondo le normali regole sulla comunione dei beni

Casa coniugale: quando se ne perde il diritto

Vero n° 23 In regime di separazione, la ex moglie di Antonio ha cominciato una convivenza con un nuovo partner nell’appartamento che era stato assegnato a lei e ai figli. Questo le fa perdere il godimento del bene

Se la ex guadagna può perdere l’assegno?

Vero n° 13 Anche se non ha un impiego stabile e ufficiale, l’ex marito sa che lei lavora presso un’estetista e chiede di non versare più, o almeno di diminuire, il mantenimento. Ecco quando ciò è possibile.

Testamento olografo: si deve scrivere a mano

Vero n° 5 Non può essere redatto al computer, ma di proprio pugno, con data e firma. Altrimenti non è valido. Inoltre è molto importante conservarlo in un luogo sicuro o depositarlo da un notaio.

Assegno di mantenimento e modello Unico

Vero n° 1 Solo gli assegni periodici pagati all’ex coniuge sono deducibili ai fini Irpef, non quelli per i figli. Niente da fare, invece, per le somme pagate una tantum, per chiudere ogni pretesa.

Separazione per colpa e addebito: chiariamoci

Vero n° 35 La prima non esiste più, venne abrogata con la legge sul divorzio. Il secondo avviene nel caso in cui uno dei due coniugi ha determinato con i suoi comportamenti l’insostenibilità della relazione.

Vale il diritto di prelazione degli eredi

Vero n° 33 Mario vuole acquistare la quota della casa dei genitori deceduti da suo fratello: può farlo, ma deve accettare entro due mesi dalla comunicazione della vendita fatta da parte degli altri suoi coeredi.

Salvare la casa dai creditori della moglie

Vero n° 23 Poiché l’abitazione è intestata al 50% tra i coniugi, quello che non ha debiti potrebbe acquisire dal Tribunale fallimentare la metà dell’altro partner. In questo modo potrebbe tutelare il bene immobiliare.

Contratti di locazione transitori: vanno giustificati

Vero n. 19 L’agenzia immobiliare o il locatore, per affittare il loro immobile per periodi brevi o medi (dal mese all’anno, rinnovabile) hanno bisogno di una documentazione da allegare, che provi l’effettiva condizione di transitorietà.

Eredità: impossibile escludere il coniuge

Vero n° 15 Il nostro ordinamento non permette di privare il marito o la moglie dei beni di chi muore. In caso di testamento si può far sì che chi resta riceva solo la parte fissata per legge. Quindi è bene “sistemare” le cose per tempo.

Eredità: la quota legittima è sempre dovuta

Vero n° 11 Fare testamento è importante se si vuole destinare i propri beni a qualcuno in particolare. Tutto ciò fermo restando che una parte andrà comunque ai parenti che ne hanno diritto, così come stabilito dalla legge.

Quando un padre può disconoscere il figlio

VERO n° 6 La legge fissa dei tempi (entro i 5 anni d’età del bambino) e chiede di dimostrare scientificamente la situazione. Però è possibile farlo, così come è possibile chiedere il risarcimento del danno patrimoniale.

Patti prematrimoniali: in Italia non ci sono

VERO n° 4 Gli accordi tra futuri coniugi si possono fare, ma nel nostro ordinamento non sono previsti dalla legge e non hanno valore. Anche se una pronuncia della Corte di Cassazione, in un caso, li ha fatti valere.

Onoranze funebri, quanto pagano gli eredi?

VERO n° 50 Le spese per i funerali del padre defunto toccano ai figli in misura proporzionale a quanto spetta loro in eredità. Mentre lo stipendio arretrato della badante entra nella massa del “debito ereditario”.

Sì, i figli ereditano (anche) i debiti

VERO n° 46 Parliamo di quelli nei confronti del fisco: gli eredi, anche se dovranno pagare tutto quanto “lasciato indietro” dal papà, non avranno l’onere delle sanzioni tributarie.

I diritti abitativi dopo la separazione

VERO n° 44 La casa acquistabile all’asta è di proprietà di una coppia legalmente separata e l’appartamento è assegnato alla madre con i figli. A lei deve restare in uso fino alla maggiore età dei ragazzi.

L’interesse del minore è prioritario

VERO n° 33 Anche in caso di separazione per infedeltà di uno dei coniugi, il giudice propende per l’affidamento congiunto e per il prosieguo dei buoni rapporti con entrambi i genitori. Avv. Camilla Cozzi

Come devolvere i propri beni alla Chiesa

VERO n° 29 Chi muore senza lasciare eredi può devolvere l’intero patrimonio a un Ente di beneficenza. Occorre però affidare le ultime volontà a un testamento scritto. Avv. Camilla Cozzi

Tutti i vantaggi del fondo patrimoniale

VERO n° 23 Non è un’alternativa alla separazione dei beni tra coniugi, ma rappresenta un modo per vincolare beni “importanti” della famiglia, ad esempio l’abitazione. Avv. Camilla Cozzi

Anche gli anziani hanno precisi diritti

VERO n° 25 È uno dei paradossi della nostra società: si vive sempre più a lungo, ma si discriminano le persone non più giovani. A tutelarle ci pensa la Costituzione! Avv. Camilla Cozzi

Il figlio può decidere con chi stare?

VERO n° 27 Il giudice, a sua discrezione, può ascoltare il minore per valutare la sua capacità di esprimersi in autonomia senza subire condizionamenti da parte dei genitori Avv. Camilla Cozzi